STRESS CRONICO, MALATTIA E PRANA

Chi pratica yoga conosce davvero bene l'importanza che riveste il respiro nella nostra vita!

La nostra mente e' caotica, confusionaria...malata...

Anche se, noi oggi giorno molte cose come, in particolare, lo stile di vita che adottiamo lo consideriamo normale, in realta' non lo e', siamo tutti super influenzati, condizionati, iperattivi, la nostra mente e' indisciplinata, fa cio' che vuole, scatena reazioni in base a stimoli esterni che non riusciamo a controllare, ...senza una base reale, senza che tutto cio' possa avere un senso vero e proprio per noi stessi.

Prendiamo ad esempio una canzone,un film, una pubblicita', i telegiornali o i programmi televisivi che ci propinano ogni giorno...non avete mai fatto caso alla reazione fisica che ognuna di queste cose provoca inevitabilmente al vostro corpo?...ed alla mente? tutte queste cose sono in grado di indirizzare la nostra mente ed i nostri pensieri...creano schemi preconfezionati da seguire e rispettare...standard per cui sentirsi all'altezza, modificano indirettamente il nostro umore, il nostro stato mentale...ogni giorno siamo in balia di emozioni confusionarie, che mutano velocemente, troppo velocemente, che ci sottopongono a mille stimoli diversi nello stesso momento, mandando in sovraccarico il nostro sistema...

Ma quando impariamo a controllare il Prana che entra e circola nel nostro corpo, attraverso il respiro, non controlliamo solo questa energia ma anche il nostro corpo e di conseguenza la nostra mente.

Per capire meglio analizziamo brevemente la fisiologia energetica del corpo umano: noi esseri umani, oltre a tutti i vari sistemi (circolatorio,respiratorio,linfatico,ecc...) abbiamo anche un sistema adibito alla circolazione di energia. Quando questa energia circola liberamente nel nostro corpo attraverso la sua rete di Nadi e Chakra, nel modo giusto, con la giusta direzione e continuita' allora ci troviamo in uno stato ottimale, in uno stato di relax che riesce a collegarci direttamente con questo immenso campo di energia universale, chiamato in inglese High Prana State.

Quando ci troviamo invece di fronte a mal funzionamenti di questo sistema energetico, dove entriamo in presenza di blocchi che possono essere sia a livello fisico che mentale, allora questi vanno a compromettere il libero circolo di energia vitale, a questo punto il flusso di energia vitale introdotto nel nostro corpo si abbassa (Low Prana State), iniziano di conseguenza i problemi per il nostro corpo fisico, con conseguente comparsa di sintomi e malattie...in breve iniziamo a sentirci male.

Ed ecco che possiamo parlare a questo punto di stress...il protrarsi di qualsiasi situazione dannosa per il nostro corpo o per la nostra mente ci porta inevitabilmente ad entrare in uno stato di stress...pertanto dobbiamo diventare sempre piu' consapevoli che...LO STATO DI STRESS CRONICO LO CREIAMO NOI STESSI, con le nostre decisioni, con le nostre azioni, con il nostro stile di vita...




Pensiamoci...quante volte andiamo di fretta...pieni di impegni, scadenze, date da rispettare...le commissioni, il lavoro, i figli, la famiglia, gli amici,la casa,le bollette da pagare,persino gli hobby e gli svaghi a volte diventano fonte di stress perche' la nostra mente non ha mai un attimo libero, non le lasciamo mai un istante di riposo....non possiamo davvero credere che tutto questo caos non abbia influenze sulla nostra vita...


Immaginiamo per un attimo di essere in una savana, durante un safari, scendendo dalla jeep ti allontani un po' troppo per osservare dei cuccioli quando ad un tratto con la coda dell'occhio scorgi un leone che si sta avvicinando minacciosamente, dritto verso di te...a questo punto il cervello iniziera' immediatamente ad inviare segnali di allerta e pericolo, il cuore inizia a battere piu' veloce e tutti i muscoli del corpo vengono allertati dal sistema nervoso simpatico, che attivera' istintivamente una risposta di sopravvivenza collegata direttamente all'azione "combatti o fuggi", dando a al tuo corpo e ai tuoi muscoli due scelte:


-potenzialmente i nostri muscoli sono pronti,scattanti per poter scappare dal pericolo

-i muscoli ed il corpo si preparano a combattere ed affrontare il pericolo (in questo caso il leone);


Nel momento in cui il nostro corpo attiva questo tipo di risposta, di conseguenza tutte le altre funzioni del corpo vengono messe in stand by, infatti, quando siamo in stato di allerta non c'e' tempo per la digestione, non c'e' tempo per il riposo, per il sonno, non c'e' spazio per la crescita, la riparazione e la guarigione, non c'e' il tempo per organizzare i compiti e le varie funzioni da sostenere per un'organismo stabile e sano.

Tutto questo non corrisponde ad un mal funzionamento della nostra perfetta macchina umana, ma e' perfettamente coerente con il compito primario del nostro organismo che in quel preciso momento, lottando per la sua sopravvivenza, impegna tutte le forze e le energie, nonche' tutte le risorse a sua disposizione, per risolvere quella situazione che in quel preciso momento ha la priorita', proprio per proteggere la sua stessa Vita.

Tornando a noi, possiamo facilmente capire come questo esempio, possa facilmente rispondere ad ogni nostra domanda e perplessita'! Infatti, riportando questo esempio nella nostra vita quotidiana, potremmo ideologicamente sostituire il leone con i problemi che ogni giorno ci riempiono la mente...degli esami difficili, piccoli o grandi problemi sul lavoro, problemi in famiglia, con i figli, la paura di poter perdere la casa...un altro bene,il lavoro o una persona cara, la paura di poter perdere la salute...


Nello stress cronico succede proprio questo:

IL LEONE (la causa scatenante) SE NE VA, MA LA PERCEZIONE DELLA SUA PRESENZA (minaccia) RIMANE...non se ne va mai...cosi' il nostro corpo continua a vivere in uno stato di ALLERTA PERENNE.

Tutti quei "se" con cui conviviamo ogni giorno..."se avessi fatto", "se potessi", "se mio marito non e' d'accordo...se si arrabbia", "se faccio", "se non faccio", "se poi mi giudicano...", "se", "se", "se...", potremmo andare avanti all'infinito, ma anche un solo rimpianto, anche uno solo di questi SE...rappresentano il Leone, la minaccia perenne che non ci lascia mai.

Tutte queste cose, i pensieri, gli obblighi, gli impegni, le scadenze, i doveri, riescono a tenere la nostra mente ed il nostro corpo in uno stato di allerta continua, CREANDO IN NOI UNO STATO DI ANSIA E PAURA PERMANENTI.

Il problema principale sta nel fatto che il nostro corpo ed i meccanismi della nostra mente, non sono stati creati per sostenere questo stato di allerta in un modo cosi' prolungato nel tempo...percio' di conseguenza, a subirne gli effetti saranno tutti gli altri organi e le altre funzioni...la digestione verra' compromessa, il sonno disturbato, la guarigione ne risentira', molte funzioni del corpo non svolgeranno piu' i loro compiti correttamente e molti sintomi legati allo stress cronico inizieranno a manifestarsi.


Con la meditazione noi abbiamo la bellissima possibilita' di RIPLASMARE IL NOSTRO INTERO PENSIERO, infatti meditando creiamo nuove connessioni neuronali che vanno a costituire nuove metodologie di pensiero, nuovi schemi, nuovi modi di vedere il mondo e di affrontare le situazioni che la vita ci pone. Tutto questo processo e cambiamento deve partire da noi stessi, portandoci poi alla riorganizzazione del nostro pensiero, a rivedere le nostre priorita', facendoci affrontare e vivere la vita in modo diverso.




LA PRATICA COSTANTE DELLE TECNICHE DI PRANAYAMA E DELLA MEDITAZIONE, AIUTA A SPEZZARE IL CIRCOLO VIZIOSO DELLO STRESS CRONICO.




Imparando a conoscere profondamente e ad usare nel modo giusto gli esercizi di respirazione e la meditazione impariamo a tenere sotto controllo ogni nostra singola emozione, a gestire i nostri bisogni e ad essere i padroni di noi stessi ed i governatori della nostra mente.


"Quello che siamo e' il risultato di quello che abbiamo pensato" BUDDA


Il nostro destino e la nostra felicita' dipendono solo da noi! Iniziamo a prenderne atto...

Namaste

S.Z.


9 visualizzazioni
 

3470162476

©2020 di Chandra Yoga. Creato con Wix.com