SURYA NAMASKARA

Aggiornato il: set 18

Molti di voi avranno gia' sentito parlare di Surya Namaskara, un antica pratica, piu' comunemente conosciuta come Saluto al sole; molto utile sia come riscaldamento prima delle Asana (posizioni) principali, sia come pratica da utilizzare per un buon risveglio ogni mattina! Ma sapete anche quanto sono antiche le sue origini? ne conoscete davvero gli effetti benefici? andiamo a scoprirlo nel nostro articolo!

Surya Namaskara, etimologicamente parlando, con il suo significato sanscrito e' gia' di per se' una spiegazione piu' che sufficiente per capirne le funzioni della pratica!

SURYA nella tradizione Indu rappresenta il sole, in realta' e' il nome del Dio del sole, che venerato e temuto sostiene tutto l'universo, un antica divinità, degna di immense lodi, a cui sono dedicate Asana (posizioni), Mudra (gesti) e mantra (canti).

NAMAS in sanscrito ha il significato di saluto rispettoso, referenziale, mentre KARA rappresenta l'azione, fare qualcosa.


Lo scopo di questa magnifica ed antica pratica nasce inizialmente per onorare Il sole,creando questo speciale ringraziamento nei confronti di un'astro cosi importante per la nostra vita. Surya, il sole, identificato da sempre, non solo nelle culture orientali, come colui che favorisce la vita, che attraverso i suoi raggi fa fiorire e crescere la natura, indispensabile per far crescere e maturare il cibo che ci sostiene, fondamentale per riscaldare e donare energia a uomini e animali.

La venerazione del sole in India era presente sin dai tempi dei veda, anche se possiamo trovare un primo accenno della pratica del saluto al sole nel Ramayana, importante poema epico indiano che celebra, le gesta di Rama, un guerriero nobile e forte. L'inno inerente alla figura del sole, si chiama Aditya Hridayam stotra ed è uno dei mantra principali di Lord Surya. Salutando Surya il dio del sole, che per il suo grande potere è sia portatore di vita che il distruttore di tutto, è molto feroce e pericoloso, tanto da essere venerato e rispettato, sia per ringraziarlo che per tenerselo amico. Questo inno venne insegnato a Rama, uno dei protagonisti , dal saggio Agastya prima della battaglia contro il demone Ravana. Rama, ha conservato questo inno nella memoria, pronto a cantare questa garanzia di completa prosperità:

"Saluti a Lui, Che è il colore dell'oro fuso e la forma del fuoco, uno che brucia tutto, dissipatore di tenebre, adorabile da tutti e Saluti a Vishvakarma l'architetto dell'universo, la causa di tutte le attività e la creazione nel mondo, ma al di là del mondo."

A portare questa sequenza ai nostri giorni fu invece l'ultimo regnante di Aundh, Raja Bhavan Rao Shrinivas, che alla fine del 1800 introdusse l'antica tradizione del saluto del sole nelle scuole, consigliando di praticarla tutti i giorni.

La sequenza proposta Raja comprendeva 10 Asana, fu poi Swami Sivananda che porto' in occidente la forma del saluto al sole che noi oggi pratichiamo, chiamata appunto "la variante classica del saluto al sole". Sivananda aggiunse Hasta Uttanasana, (la postura in piedi con le mani allungate verso il cielo), alla sequenza per formare il numero 12.

Le 12 Asana che compongono la sequenza del saluto al sole, rappresentano i 12 segni zodiacali.

La pratica a se', viene svolta la mattina, rivolti verso Est, di solito al sorgere del sole per sfruttare meglio l'energia solare di quel momento della giornata. E' questa una buona abitudine anche per quanto riguarda gli effetti fisici, infatti Surya Namaskara flessibilizza il corpo e riscalda i muscoli, riporta vitalita' a tutto il nostro sistema sia fisico che mentale; considerando anche il lato energetico, con questa pratica del mattino, andiamo a risvegliare la nostra energia vitale e la nostra consapevolezza.

Il saluto al sole e' anche un buon modo per riscaldare tutto il corpo prima di affrontare una sequenza di Asana. Coinvolgendo tutti i maggiori muscoli, rendendo la pratica costante riusciamo a mantenere tutto il corpo sano andando anche a rimuovere il grasso in eccesso.

E' un'ottima pratica che bilancia i sistemi del corpo, dal sistema endocrino, circolatorio, respiratorio al sistema digestivo, bilanciandoli l'uno con l'altro. Tutti gli organi addominali vengono alternatamente allungati e compressi stimolando il loro corretto funzionamento.

Anche il ruolo della sudorazione e' importante. e' una funzione del nostro corpo che ci aiuta a ripulire ed eliminare le impurita', in questo ci aiuta Surya Namaskara che praticata costantemente, dona una carnagione radiante ed e' molto utile in caso di impurita' alla pelle.

Non meno importante e' il ruolo che gioca il respiro durante la pratica di questa sequenza, infatti spesso, sopratutto noi esseri umani, non respiriamo correttamente, per questo, imparare a sincronizzare il respiro ad ogni movimento ha un ruolo fondamentale nella riuscita della pratica.


Sincronizzare il respiro con il movimento fisico ci assicura di poter respirare PROFONDAMENTE e RITMICAMENTE almeno per alcuni minuti, cio' ci permette di andare a rimuovere dai polmoni l'aria stagnante CARICA di GERMI, sostituendola con ARIA PULITA ricca di OSSIGENO. Ossigenare bene il cervello, serve poi ad avere una maggiore chiarezza mentale. Per usufruire dell'efficacia di tutto cio' ci si deve ricordare di inspirare durante i movimenti all'indietro, nei movimenti tendenti verso l'alto, per capire meglio, possiamo dire che si deve inspirare durante quei movimeti tendenti ad aprire il corpo, provocando una naturale espansione del torace. Si espira invece con la compressione dell'addome e del torace durante i piegamenti in avanti.

I movimenti che andiamo a fare durante questa sequenza,inoltre, massaggiano dolcemente le connessioni nervose di tutto il corpo, permettendo loro di rilassarsi ma anche di rivitalizzarsi.

Per una pratica piu' completa, dobbiamo sincronizzare al respiro ad ai movimenti, degli specifici mudra e la ripetizione di mantra, chiudendo gli occhi,se possibile, durante tutta la pratica, concentrandoci meglio sull'aspetto mistico e devozionale di questa antica pratica, rendendola piu' profonda e meditativa.

Riassumendo percio', Surya Namaskara e' l'esercizio, la pratica ideale che svolta per pochi minuti al giorno ci permette di raggiungere e mantenere intatto nel tempo uno stato di salute sia fisica che mentale.

Buona pratica a tutti voi!

Namaste, Samantha Zoanetti

Se vuoi conoscere la sequenza e provare ad inserirla nella tua routine quotidiana puoi trovare dei video di spiegazione e pratica sul canale You tube di Chandra Yoga, dove ti verra' spiegata ogni posizione e potrai imparare anche tu questa magnifica sequenza aiutando il tuo corpo e la tua mente a riprendere e mantenere salute e vitalita'!

Segui i link qui sotto!

SURYA NAMASKARA versione modificata per principianti: https://youtu.be/ssdMJAspq08

SURYA NAMASKARA versione livello intermedio: https://youtu.be/lxM1nkC4A08


 

3470162476

©2020 di Chandra Yoga. Creato con Wix.com